Ricerca e cleantech

Forschung und Cleantech - Bild 1

L'UFE promuove la ricerca energetica applicata e assicura l'accesso dei ricercatori svizzeri ai programmi di ricerca dell'Agenzia internazionale dell'energia (AIE) e dell'UE (programmi quadro di ricerca, Strategic Energy Technology Plan (SET Plan). La promozione si orienta al "Piano direttivo della ricerca energetica della Confederazione" e comprende sia la ricerca scientifica che programmi pilota, di dimostrazione e programmi faro (Programma P+D+L). Il Piano viene rivisto ogni quattro anni dalla Commissione federale per la ricerca energetica (CORE). Con tale Piano, nonché con la promozione del trasferimento di sapere e tecnologie (TST), l’UFE sostiene i processi innovativi nei settori di contatto tra ricerca, industria e mercato.

Oltre a ciò, all’UFE viene utilizzato lo strumento di coordinamento Cleantech: si tratta dello strumento subentrato al «Masterplan cleantech» del 2011, che costituiva la base della strategia cleantech decisa dal Consiglio federale. L'attuazione della strategia compete al Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC) e al Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR). In un rapporto del Consiglio federale del 2015 sono state analizzate le attività svolte tra il 2011 e il 2014. Lo strumento di coordinamento cleantech è stato introdotto nel 2016 l'obiettivo di garantire buone condizioni quadro nell'ambito dell'efficienza delle risorse e delle energie rinnovabili.

 

Documenti

Ricerca energetica e innovazione

Piani della ricerca energetica della Confederazione

Masterplan cleantech

https://www.bfe.admin.ch/content/bfe/it/home/ricerca-e-cleantech/ricerca-e-cleantech.html