Clean Energy Transition Partnership (CETP)

Symbolbild CETP

La Clean Energy Transition Partnership (CETP) è un'iniziativa transfrontaliera che riunisce programmi d'incentivazione nei settori ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione. Questo partenariato sostiene e accelera il processo di trasformazione verso un approvvigionamento energetico sostenibile in Europa e oltremare.

La CETP contribuisce al raggiungimento del seguente obiettivo definito dall'UE; entro il 2050 l'Europa sarà il primo continente a raggiungere un impatto climatico pari a zero, riunendo contributi di promozione nazionali e regionali a favore di un ampio ventaglio di tecnologie e soluzioni basate su sistemi. A questo scopo il partenariato CETP ha messo a punto sette cosiddette «Transition Initiatives (TRI)» che, nei loro rispettivi ambiti tematici, promuovono le seguenti attività:

  • organizzazione di un sistema di gestione di gruppi d'interesse orientato ai target e comunicazione in loco;
  • sviluppo di moduli tematici per i bandi di gara comuni, pubblicati annualmente;
  • attività accompagnatorie per la gestione e il trasferimento delle conoscenze.

Organizzazioni svizzere partecipanti

In veste di Stato associato, la Svizzera ha partecipato al CEPT con l'Ufficio federale dell'energia (UFE) e il Fondo nazionale svizzero (FNS). I candidati svizzeri possono partecipare ai consorzi di ricerca alle stesse condizioni di quelli provenienti dagli Stati membri dell'UE e da altri partner associati.

Scadenzario generale

Nel quadro del CETP, 70 programmi di promozione nazionali e regionali provenienti da 32 Paesi coordinano le proprie priorità e concentrano i budget nazionali pari a 210 milioni di euro per due bandi di gara congiunti negli anni 2022 e 2023; dal 2022 al 2027 pubblicheranno ogni anno bandi comuni.

Primo bando di gara 2022

Il primo bando di gara, lanciato il 13 settembre 2022, è suddiviso in moduli tematici che ogni «Transition Initiative (TRI)» ha desunto dai propri obiettivi strategici.

L'UFE partecipa alle TRI 1-4 e 6, il FNS alle TRI 5 e 7.

L'UFE sostiene le domande promettenti con un contributo complessivo di 10 milioni di euro attraverso il suo Programma pilota e di dimostrazione (P+D). A tutte le domande si applicano pertanto la direttiva di attuazione dei progetti P+D e le specifiche condizioni pubblicate per il bando di gara svizzero.

Si prega di fare riferimento sia ai documenti del bando di gara sul sito web della CETP sia ai documenti del bando di gara specifico dell’UFE. Per la presentazione di proposte preliminari, si prega di utilizzare questo modulo.

Orario:

13 settembre 2022: inizio del bando di gara

15 ottobre 2022: Domande e sposte sul bando di gara (specifiche per l'UFE)

22 novembre 2022: termine ultimo per la presentazione delle proposte preliminari al CETP e all’UFE

19 gennaio 2023: Annuncio di proposte preliminari invitate per la proposta completa

20 febbraio 2023: Domande e risposte sulla proposta completa (specifiche per l'UFE)

20 marzo 2023: Termine ultimo per la presentazione della proposta completa al CETP e all’UFE

28 giugno 2023: Annuncio delle proposte accettate

1° settembre 2023: Inizio anticipato dei progetti

Ultima modifica 13.09.2022

Inizio pagina

Contatto

Coordinamento del progetto UFE

Michael Moser
E-Mail

Valentin Gischig
E-Mail

Stampare contatto

https://www.bfe.admin.ch/content/bfe/it/home/ricerca-e-cleantech/partenariati-con-ue/clean-energy-transition-partnership.html