L'etichetta energia per le lampade

Lampen und Leuchten - Bild 1

L'illuminazione rappresenta circa il 10% del consumo di elettricità della Svizzera. Dal 2012 sono in vigore dei requisiti minimi per l'efficienza energetica delle sorgenti luminose e dei dispositivi di alimentazione. A causa del graduale inasprimento di questi requisiti minimi, quasi tutte le lampade a incandescenza, alogene e a risparmio energetico, oggi non sono più presenti sul mercato.

Dal 1° settembre 2021, le sorgenti luminose devono essere dichiarate con la nuova etichetta energetica. Oltre alla classe di efficienza energetica, l'etichetta mostra anche il consumo di energia per 1000 ore di funzionamento. Inizialmente, non ci sarà quasi nessun prodotto con una classe di efficienza A. Questa classe «vuota» lascia spazio allo sviluppo di prodotti futuri. Gli stock in Svizzera potranno tuttavia essere venduti con la vecchia etichetta energetica durante un periodo di transizione fino al 31 dicembre 2022.

Nel 2023 entreranno in vigore nuovi importanti requisiti concernenti il mercurio nelle lampade per l’illuminazione generale: dal 24 febbraio 2023 non potranno più essere immesse sul mercato lampade come quelle fluorescenti compatte, e dal 24 agosto 2023 tubi fluorescenti T8 di tutte le lunghezze (lampade fluorescenti lineari con un diametro di 26 mm) e tubi fluorescenti T5 (diametro di 16 mm). La Svizzera riprende questi requisiti pari pari dall’UE, basandosi sulla direttiva 2011/65/UE sulla restrizione dell’uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Documenti

Scheda informativa

Aiuto all’esecuzione per l’attuazione delle prescrizioni sugli impianti e apparecchi secondo l’ordinanza sull’efficienza energetica (OEEne)

https://www.bfe.admin.ch/content/bfe/it/home/efficienza/etichette-energetiche-e-requisiti-efficienza/lampade.html