Monitoraggio Strategia energetica 2050

Seguire con attenzione gli sviluppi

Adottando la Strategia energetica 2050 la Svizzera ha dato un nuovo orientamento alla sua politica energetica. La Strategia dovrebbe permettere di abbandonare gradualmente l'energia nucleare e di trasformare progressivamente l'assetto energetico del Paese, senza tuttavia compromettere l’elevata sicurezza e i prezzi contenuti dell’approvvigionamento energetico in Svizzera. Per raggiungere un simile traguardo occorre un netto aumento dell'efficienza energetica, un incremento della quota di energie rinnovabili e una riduzione delle emissioni di CO2 dell’energia.

I progressi compiuti grazie alle misure adottate devono essere osservati costantemente. Così facendo possono essere riconosciuti e corretti per tempo eventuali sviluppi indesiderati. A questo scopo l'Ufficio federale dell'energia (UFE), in collaborazione con la Segreteria di Stato dell'economia (SECO) e altri servizi federali, effettua un sistema di monitoraggio. La relativa base legale è data dagli articoli 55 e segg. della legge sull'energia e dagli articoli 69 e segg. dell’ordinanza sull’energia (OEn); altresì rilevante è l’articolo 74a della legge sull’energia nucleare (LEne).

Ambiti e indicatori del sistema di monitoraggio

Il monitoraggio segue l’evoluzione rispetto ai parametri di riferimento definiti nella legge sull'energia per il consumo energetico ed elettrico pro capite nonché rispetto ai parametri di riferimento per l’aumento della produzione di elettricità dalle nuove energie rinnovabili e dalle centrali idroelettriche. Altri ambiti del monitoraggio e indicatori descrivono lo sviluppo della rete, la sicurezza dell'approvvigionamento, le spese e i prezzi, le emissioni di CO2 in ambito energetico, la ricerca e la tecnologia nonché il contesto internazionale.

Ogni anno i principali indicatori vengono riportati nella versione sintetica del rapporto di monitoraggio. Ulteriori indicatori sono contenuti nella versione dettagliata del documento. Ogni cinque anni il Consiglio federale presenta inoltre al Parlamento un resoconto con analisi più approfondite e un bilancio della politica energetica.

Rilevamento di dati relativi allo sviluppo della rete di distribuzione elettrica

Nell’ambito del monitoraggio l’UFE rileva anche i dati sullo sviluppo della rete di distribuzione elettrica. Il rilevamento interessa, da una parte, gli impianti di produzione elettrica destinati al consumo proprio, che rappresentano un motore importante per il potenziamento e la decentralizzazione della produzione elettrica da energie rinnovabili; in particolare i cosiddetti raggruppamenti per il consumo proprio presentano un forte potenziale per lo sfruttamento decentrato dell’energia. Dall’altra, l’UFE raccoglie presso i gestori delle reti di distribuzione i dati relativi alla diffusione dei contatori intelligenti (smart meter) e di altri componenti della rete intelligente, ad es. i sistemi di controllo e di regolazione intelligenti. Il rilevamento per ogni comprensorio si è svolto per la prima volta nel 2019 per l’anno 2018 e da allora viene eseguito tutti gli anni.

Documenti

Rapporto di monitoraggio – Sintesi

Rapporto di monitoraggio – Integrale

Assortimento di grafica

Sondaggio sul consumo proprio e sulle componenti di rete intelligenti

Ultima modifica 16.02.2021

Inizio pagina

https://www.bfe.admin.ch/content/bfe/it/home/approvvigionamento/statistiche-e-geodati/monitoraggio-strategia-energetica-2050.html