SWEET: Infrastrutture critiche

SWEET Kritische Infrastrukturen - Bild 1

«Infrastrutture critiche, cambiamenti climatici e resilienza del sistema energetico svizzero» era il filo conduttore del bando di gara del programma di promozione SWEET. La gara era un'attività congiunta dell'Ufficio federale dell'energia (UFE) e del National Center for Climate Services (NCCS).

In vista del raggiungimento degli obiettivi di politica energetica e climatica, l'approvvigionamento energetico svizzero fino al 2050 sarà sempre più caratterizzato dalle fonti decentrate di energia rinnovabile, dalle tecnologie di trasformazione e di stoccaggio dell'energia, nonché dalla digitalizzazione. Un eventuale malfunzionamento delle infrastrutture energetiche potrebbe avere gravi ripercussioni su economia, società e risorse vitali. Il funzionamento sicuro e affidabile delle infrastrutture è quindi di importanza centrale.

Sarà analizzato l'influsso della trasformazione dell'approvvigionamento energetico sulle infrastrutture critiche. Inoltre, verrà studiata la vulnerabilità del sistema energetico rispetto ai pericoli tecnici, naturali e sociali. I pericoli su cui influiscono i cambiamenti climatici sono a questo proposito di particolare interesse.

Per i gestori delle infrastrutture, le istanze politiche e le autorità federali e di vigilanza, saranno elaborate raccomandazioni concrete su come si può aumentare la resilienza del sistema energetico.

SWEET 2-2021 - Ablauf - Bild 1 i

Dopo una valutazione in due fasi da parte di un gruppo di esperti indipendenti, nessun consorzio è stato selezionato per ricevere un sostegno finanziario.

La «Call Guideline» e tutti i relativi formulari possono essere scaricati sotto «Documenti».

Ultima modifica 15.12.2022

Inizio pagina

https://www.bfe.admin.ch/content/bfe/it/home/forschung-und-cleantech/foerderprogramm-sweet/ueberblick-ausschreibungen/sweet-kritische-infrastrukturen.html