Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Finanziamento dei costi supplementari

L'articolo 7 della legge sull'energia (LEne) obbliga le aziende incaricate dell'approvvigionamento pubblico in energia ad accettare l'energia prodotta da produttori indipendenti. Le aziende elettriche devono assumersi i costi supplementari derivanti dalla differenza fra la rimunerazione garantita, mediamente di 15 centesimi/chilowattora, e il prezzo di mercato.

Con la revisione dell'ordinanza sull'energia è stato creato un nuovo meccanismo per il finanziamento di questi costi supplementari. Le aziende elettriche e i consumatori finali delle regioni con una quota d'immissione in rete, da parte dei produttori indipendenti (soprattutto da piccole centrali idroelettriche), superiore alla media, saranno sgravati e i costi supplementari verranno ripartiti in modo uniforme tra tutti i consumatori finali.

Il finanziamento dei costi supplementari è in vigore dal 1° gennaio 2005 e sostituisce il fondo di compensazione dei Cantoni.

Documenti utili

Guida per il finanziamento dei costi supplementari
Istruzione concernente il finanziamento dei costi supplementari (FCS) dell’organismo indipendente

Ulteriori informazioni

Condizioni di raccordo per produttori indipendenti

Link

Legge sull’energia del 26 giugno 1998 (LEne) Dieses Symbol soll Sie darauf hinweisen, dass der Link auf eine externe Seite geleitet wird und Sie sich somit ausserhalb unseres Dienstes befinden und wir keinerlei Gewährleistung für folgende Inhalte geben können.
Portale Internet dell’organismo indipendente sul finanziamento dei costi supplementari (FCS) Dieses Symbol soll Sie darauf hinweisen, dass der Link auf eine externe Seite geleitet wird und Sie sich somit ausserhalb unseres Dienstes befinden und wir keinerlei Gewährleistung für folgende Inhalte geben können.
Il vostro interlocutore: Ufficio federale dell'energia
Ultima modifica: 04.05.2016


Fine zona contenuto




http://www.bfe.admin.ch/themen/00612/00615/index.html?lang=it