Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Scorie radioattive

Ogni giorno in Svizzera vengono prodotte scorie radioattive. Provengono in gran parte dalla produzione di elettricità delle cinque centrali nucleari, ma anche dalla medicina, dall'industria e dalla ricerca. Si opera una distinzione tra scorie altamente radioattive (SAA) e scorie debolmente e mediamente radioattive (SDM). Il loro volume complessivo è pari a circa 100'000 metri cubi, di cui approssimativamente il 90 per cento sono SDM. La maggior parte delle scorie si accumulerà con lo smantellamento delle centrali nucleari. Perché non costituiscano più un pericolo per l'uomo e l'ambiente, questi rifiuti devono essere conservati per decine di millenni o, a seconda della loro categoria, addirittura per un milione di anni. Attualmente le scorie sono depositate in condizioni di piena sicurezza in capannoni in superficie, situati presso le centrali nucleari e in due depositi intermedi centrali nel Cantone di Argovia.

Presumibilmente alla fine del 2018 il Consiglio federale deciderà quali delle aree di ubicazione proposte – Giura Orientale, Lägern Nord e Zurigo Nordest - dovranno essere esaminate ulteriormente nella terza tappa.

Stato attuale della procedura del Piano settoriale

Presumibilmente alla fine del 2018 il Consiglio federale delibererà in merito alla seconda delle tre tappe del Piano settoriale dei depositi in strati geologici profondi. Questo Piano settoriale coordina le attività di ricerca dei siti per un deposito in strati geologici profondi. Al termine della prima tappa, il Consiglio federale ha stabilito nel Piano settoriale che le aree di ubicazione Giura Orientale, Giura Sud, Lägern Nord, Südranden, Wellenberg e Zurigo Nordest sono siti geologicamente idonei alle costruzione degli depositi. Nella seconda tappa la rosa delle possibili aree di ubicazione è stata ristretta ad almeno due siti per ciascun tipo di deposito. Al Consiglio federale vengono ora proposte le aree di ubicazione Giura Orientale, Lägern Nord e Zurigo Nordest ai fini di un ulteriore esame, che verrà effettuato nella terza tappa. A questo scopo, nel 22. novembre 2017 al 9. marzo 2018 realizzerà la consultazione. Tutti i documenti come pure ulteriori informazioni sono pubblicati al sito:

Documenti utili

Conclusione della seconda tappa

Link

Storymap del Piano settoriale dei depositi in strati geologici profondi Dieses Symbol soll Sie darauf hinweisen, dass der Link auf eine externe Seite geleitet wird und Sie sich somit ausserhalb unseres Dienstes befinden und wir keinerlei Gewährleistung für folgende Inhalte geben können.
Il vostro interlocutore: Piano settoriale
Ultima modifica: 03.12.2018


Fine zona contenuto




http://www.bfe.admin.ch/themen/00511/01432/index.html?lang=it