Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Catena di gestione

Per catena di gestione delle scorie radioattive si intendono le diverse tappe attraversate dalle scorie, dalla loro produzione allo smaltimento. Le scorie radioattive devono dapprima essere trattate e poi immagazzinate in depositi intermedi, prima di poter essere stoccate in un deposito in strati geologici profondi. Le singole operazioni sono eseguite sotto la supervisione delle autorità federali.
 Fonte: IFSN
In tutte le fasi della produzione di elettricità si generano scorie radioattive che, a seconda delle loro proprietà (radioattività, tempo di decadimento), vengono suddivise in diverse categorie. In base alla categoria variano anche le modalità di smaltimento delle scorie: si opera quindi la distinzione tra modalità di smaltimento per scorie debolmente e mediamente radioattive e modalità di smaltimento per scorie altamente radioattive.

La legge sull'energia nucleare precisa che le sostanze radioattive devono essere manipolate in modo che si produca il minor volume possibile di scorie radioattive. Nonostante l'applicazione di questo principio, le scorie che inevitabilmente sono prodotte devono essere dapprima trasformate in una forma stabile a lungo termine (condizionamento) e poste in contenitori di stoccaggio idonei (container di calcestruzzo, contenitori di sicurezza d'acciaio). I contenitori vengono quindi collocati in un deposito intermedio nell'attesa che siano pronti i depositi in strati geologici profondi.

Documenti utili

Scheda informativa Condizionamento
Scheda informativa Immagazzinamento intermedio
Scheda informativa Modalità di smaltimento per scorie debolmente e mediamente radioattive
Scheda informativa Modalità di smaltimento per scorie altamente radioattive

Ulteriori informazioni

Scorie radioattive
Immagazzinamento
Il vostro interlocutore: Seraina Branschi
Ultima modifica: 30.11.2011


Fine zona contenuto





http://www.bfe.admin.ch/radioaktiveabfaelle/01274/01280/index.html?lang=it