Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Obiettivo: sicurezza

Grazie a diversi livelli di barriere, i depositi in strati geologici profondi devono garantire la protezione dell'uomo e dell'ambiente sul lungo periodo. Le scorie radioattive devono essere smaltite in modo tale da non imporre oneri e obblighi inaccettabili alle future generazioni. Nel corso dell'operazione di stoccaggio, la liberazione dei radionuclidi non può superare una dose individuale superiore a 0,1 millisievert (mSv) l'anno, un valore che rappresenta alcuni punti percentuali dell'esposizione media alle radiazioni di origine naturale.
La sicurezza a lungo termine del deposito in strati geologici profondi è garantita da diverse barriere. Grazie alle barriere tecniche e alla roccia ospitante scelta (barriere naturali) le scorie sono completamente isolate. Gran parte delle sostanze radioattive decadono nel periodo in cui i contenitori delle scorie sono ancora intatti. I minerali argillosi per il riempimento delle caverne (bentonite) e la roccia fissano eventuali particelle di sostanze nocive che dovessero fuoriuscire.

Documenti utili

ENSI-G03, Spezifische Auslegungsgrundsätze für geologische Tiefenlager und Anforderungen an den Sicherheitsnachweis, aprile 2009

Ulteriori informazioni

Fasi di un deposito in strati geologici profondi
Rocce ospitanti
Il vostro interlocutore: Seraina Branschi
Ultima modifica: 30.11.2011


Fine zona contenuto





http://www.bfe.admin.ch/radioaktiveabfaelle/01274/01280/01286/05184/index.html?lang=it