Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



I vincitori del premio Watt d'Or 2011

Sono stati nominati i vincitori del premio Watt d'Or 2011! Il 6 gennaio 2011, nel quadro della manifestazione per l'anno nuovo dell'Ufficio federale dell'energia UFE, a Berna, sono stati premiati i progetti più interessanti. A pari merito vi sono:

Categoria Società

Services Industriels de Genève SIG - Programme éco21 / Comune di Vernier

Les Libellules - une nouvelle lumière
Risparmiare energia non deve essere un lusso. Per questo i servizi industriali della città di Ginevra (SIG) e il Comune di Vernier, con il loro programma éco21, hanno lanciato un'iniziativa unica nel suo genere in Svizzera, per promuovere tra gli abitanti del complesso di edilizia popolare "Les Libellules" un uso consapevole e parsimonioso dell'energia, all'insegna del motto: risparmiare energia vuol dire risparmiare denaro!

Categoria Tecnologie energetiche

Gebr. Meier Primanatura AG / Kehrichtverwertung Zürcher Oberland (KEZO)

Produzione sostenibile di ortaggi sfruttando il calore residuo di un impianto di incenerimento dei rifiuti
Mentre i capi di stato di tutto il mondo cercano di definire gli obiettivi in materia di protezione del clima sfoderando grandi parole, due giovani orticoltori e l'innovativo responsabile di un impianto di incenerimento dei rifiuti dell'Oberland zurighese sono passati ai fatti. Esponendosi a un rischio imprenditoriale non indifferente, hanno costruito una serra riscaldata esclusivamente con il calore residuo dell'inceneritore, in cui ora coltivano cetrioli, ravanelli e pomodori a impatto climatico zero. Tre intraprendenti "imprenditori" nel senso più vero del termine.

Categoria Energie rinnovabili

Genossenschaft Wasserwirbelkraftwerke Schweiz

Rinaturazione di corso d'acqua con centralina idroelettrica a vortice
Nel Comune argoviese di Schöftland sorge la prima centralina idroelettrica svizzera a vortice, battezzata "Dr. Bertrand Piccard". Il titolo di dottore sta a dimostrare che è "più intelligente" delle comuni mini centrali idroelettriche perché fornisce "energia per tutti grazie alla natura".

Categoria Mobilità efficiente

Paul Scherrer Institut / Belenos Clean Power Holding AG

Cella a combustibile svizzera per autovetture
Un'auto a un prezzo sostenibile e dalle prestazioni brillanti, silenziosa ed efficiente, che dal tubo di scarico libera solo vapore acqueo. Una visione che sta diventando realtà grazie all'Istituto Paul Scherrer e alla Belenos Clean Power AG, una società del gruppo Swatch. Nel 2010 infatti sono stati fatti passi decisivi nelle ricerche destinate a realizzare una cella a combustibile commercializzabile.

Categoria Edifici

IWB / Dr. Eicher + Pauli AG

La centrale "Powerbox" IWB per lo Stücki
Prendiamo la più grande macchina frigorifera ad assorbimento della Svizzera, costruiamole intorno un raffinato impianto energetico con tantissimi tubi, combiniamo il tutto con un team competente e collaborativo e bruciamo poi una gran quantità di fanghi e rifiuti: ecco pronto il "Powerbox" per refrigerare e riscaldare lo "Stücki" di Basilea.

Premio speciale della giuria

André Borschberg (Solar Impulse) mit Nationalrätin Pascale Bruderer

Solar Impulse
La giuria ha deciso di attribuire per la terza volta, come già nel 2008 e nel 2009, un premio speciale. Il riconoscimento è andato al progetto di aereo ad energia solare "Solar Impulse", per le eccezionali prestazioni in ambito tecnologico e per la portata simbolica del progetto: fra il 7 e l'8 luglio 2010, il prototipo denominato Solar Impulse HB-SIA è rimasto in volo per 26 ore, 10 minuti e 19 secondi. Il team dei promotori del progetto, Bertrand Piccard e André Borschberg, ha quindi realizzato il primo volo notturno in assoluto di un velivolo ad energia solare con pilota.

Documenti utili

Conferenza Dr. Walter Steinmann
Conferenza della consigliera federale Doris Leuthard - Laudatio 2011
Foto della consegna dei premi il 6 gennaio 2011
Numero speciale energeia dedicato al concorso Watt d’Or 2011

Ulteriori informazioni

Comunicato stampa premiazione Watt d’Or 2011
Ultima modifica: 06.01.2011


Fine zona contenuto




http://www.bfe.admin.ch/org/00483/00638/01724/04875/index.html?lang=it