Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Obiettivi di programma / piani direttivi

La Commissione federale per la ricerca energetica CORE sta sviluppando, in collaborazione con l'UFE, il Piano direttore della ricerca energetica della Confederazione per periodi di quattro anni. In base a questo Piano direttore, in ogni programma viene elaborato anche un Piano direttore dettagliato, approvato dalla CORE come strumento di pianificazione e di lavoro per la conduzione del programma nel relativo periodo.

In questo contesto, nell'ottica di un supporto, il programma accorda la priorità ai seguenti obiettivi:

  • elaborare metodi, strumenti e tecnologie per aumentare l'efficienza energetica e ridurre le emissioni di CO2;
  • integrare le energie rinnovabili;
  • rendere utilizzabile il calore residuo ancora inutilizzato.

In base a questi obiettivi e tenendo particolarmente conto della rete dell'Agenzia dell'energia dell'economia (AEnEc), che abbraccia più di 1'500 imprese impegnate in un obbligo di riduzione, i punti chiave della ricerca sono i seguenti:

  • migliorare la tecnologia di trasmissione del calore
    rendere utilizzabile il calore residuo in un ambiente circostante impuro (vapori) tramite l'impurità di superfici repellenti di scambio del calore, nella fattispecie tramite l'impiego di nanotecnologie;
  • rendere più economica l'integrazione dei processi
    metodo Pinch: sviluppare un pinch-light per PMI e soluzioni standard;
  • efficienza energetica nei procedimenti industriali termici
    elaborare le basi e rappresentare la tecnologia migliore possibile per i processi termici più importanti, nonché mettere a punto le basi e gli strumenti decisionali per una produzione industriale sostenibile;
  • procedimenti industriali ad alto rendimento energetico e poveri di CO2
    sviluppare e analizzare tecnologie all'avanguardia per procedimenti industriali ad alto consumo energetico nonché elaborare e testare procedimenti esenti da CO2, volti a sostituire i procedimenti termici tradizionali, in particolare quelli di essiccazione e separazione come tecnologie trasversali;
  • energia di processo dal calore residuo e da fonti energetiche rinnovabili
    incentivare il legame tra sistemi di produzione di energia e di energia termica nelle attuali catene di processo, eventualmente anche per una produzione di elettricità economica, nonché garantire la qualità tramite test e misurazioni sul campo, vale a dire garantire la disponibilità delle prestazioni termiche, la funzione, l'esercizio e il mantenimento del processo.

Documenti utili

Piano della ricerca energetica della Confederazione
Concezione sul programma di ricerca Tecnica dei procedimenti industriali 2008 – 2011

Ulteriori informazioni

Organizzazione e contatti della ricerca energetica
Ricerca energetica
Il vostro interlocutore: Carina Alles
Ultima modifica: 18.07.2012


Fine zona contenuto





http://www.bfe.admin.ch/forschungverfahrenstechnik/02364/02407/index.html?lang=it