Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Controllo di impermeabilità

Le condotte che trasportano materiali liquidi devono essere sottoposte ad un controllo di impermeabilità annuo sotto la vigilanza dell'Ispettorato. Tale obbligo interessa le condotte che trasportano petrolio greggio o altri prodotti derivati quali il cherosene, la benzina, il diesel ecc.

Considerato che quasi tutte le condotte sono interrate, non è possibile un esame visivo e le misurazioni comparative del volume non permettono assolutamente di raggiungere la precisione di misura necessaria.

A dipendenza della configurazione di una condotta o di un sistema, si opta perciò per la procedura ispettiva più adeguata. La procedura pressione-volume fornisce i valori più attendibili sull'impermeabilità. Per procedere a questo esame occorre chiudere la condotta su entrambi i lati e misurare la pressione come anche la temperatura per 24, 48 o 72 ore, a dipendenza della precisione delle misure, in particolare per quanto concerne la temperatura.

Se non è possibile spegnere un impianto per diversi giorni, si impone la procedura con salto di pressione. Questo metodo consiste nell'osservare l'evoluzione a breve termine della pressione nella condotta a differenti pressioni la e nel confrontare i valori. Questo metodo è applicato, ad esempio, per controllare le condotte di approvvigionamento degli aeroporti di Ginevra e Zurigo.

Un'ulteriore procedura consiste nel misurare la differenza di pressione, metodo applicato soprattutto nel caso di due condotte identiche installate in parallelo.

Tutti i controlli di impermeabilità si concludono con la compilazione di un rapporto di controllo.
Il vostro interlocutore: Ispettorato federale degli oleo- e gasdotti
Ultima modifica: 19.09.2012


Fine zona contenuto





http://www.bfe.admin.ch/eri/05211/05219/05227/index.html?lang=it