Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Misure volte a incrementare l'efficienza energetica

Programma Edifici

In Svizzera oltre il 40 per cento del consumo energetico e delle emissioni di CO2 dannose per il clima è causato dal settore degli edifici. Con il programma Edifici, la Confederazione e i Cantoni intendono ridurre sensibilmente il consumo energetico e le emissioni di CO2 del parco immobiliare svizzero. A questo riguardo, versano contributi per il risanamento di edifici. Il programma viene in parte finanziato con i proventi della tassa sul CO2 sui combustibili. La Strategia energetica destina una quota maggiore di proventi della tassa sul CO2 al finanziamento del programma Edifici.
Il Programma Edifici Dieses Symbol soll Sie darauf hinweisen, dass der Link auf eine externe Seite geleitet wird und Sie sich somit ausserhalb unseres Dienstes befinden und wir keinerlei Gewährleistung für folgende Inhalte geben können.

Incentivi fiscali per il risanamento degli edifici

Gli investimenti operati in interventi di risanamento energetico degli edifici possono essere detratti già oggi dalle imposte sul reddito. La nuova legge sull'energia prevede d'ora in poi la possibilità di detrarre anche i costi di demolizione sostenuti in vista della costruzione di un nuovo edificio sostitutivo. Essi sono detraibili, insieme ai costi di investimento per misure energetiche, anche nei due periodi fiscali successivi qualora non possano essere considerati completamente, ai fini fiscali, nell'anno in cui vengono sostenuti. Si punta in tal modo ad accrescere i risanamenti totali rispetto a quelli parziali, oggi fiscalmente più interessanti. I risanamenti totali sono infatti più sensati da un punto di vista energetico.

Prescrizioni in materia di emissioni per autoveicoli

Il settore dei trasporti è responsabile di oltre un terzo del consumo complessivo di energia e delle emissioni di CO2 in Svizzera. La Strategia energetica 2050 prevede un inasprimento delle attuali prescrizioni in materia di emissioni. Entro la fine del 2020, le automobili di nuova immatricolazione potranno emettere mediamente solo 95 g CO2/km. Le prescrizioni saranno inoltre estese agli autofurgoni e agli autoarticolati leggeri, che entro la fine del 2020 potranno emettere mediamente solo 147 g CO2/km. Entrambe le misure sono in linea con il diritto UE.
Prescrizioni sulle emissioni di CO2 delle automobili

Gare pubbliche

Con le gare pubbliche si sostengono i programmi e i progetti che contribuiscono a ridurre il consumo di energia nel settore industriale, nei servizi e nelle abitazioni. I contributi di promozione sono assegnati tramite una procedura d'asta che premia i progetti e i programmi che presentano il miglior rapporto costi-benefici. Il finanziamento avviene attraverso i proventi del supplemento di rete, che i consumatori di energia elettrica versano per promuovere le energie rinnovabili e l'efficienza energetica. I contributi di promozione delle gare pubbliche saranno disponibili al più tardi fino al 2030.
Gare pubbliche
Il vostro interlocutore: Ufficio federale dell'energia
Ultima modifica: 04.08.2017


Fine zona contenuto





http://www.bfe.admin.ch/energiestrategie2050/06447/06457/index.html?lang=it