Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Comunicati stampa 2016


22.12.2016   
[ Ufficio federale dell'energia ]
Il 1° luglio 2012 sono entrate in vigore anche in Svizzera - come già nell'UE - le prescrizioni sulle emissioni di CO2 per le automobili nuove. Tali disposizioni hanno introdotto l'obbligo per gli importatori svizzeri di automobili di ridurre entro la fine del 2015 le emissioni delle nuove auto a 130 grammi di CO2 per chilometro, che equivalgono a un consumo medio di circa 5,6 litri di benzina ogni 100 km. Nonostante l'obiettivo del 2015 sia stato oltrepassato di 5 grammi, la maggior parte degli importatori è riuscita a rispettare il proprio obiettivo individuale e le sanzioni dovute sono state pertanto contenute.

21.12.2016   
[ Il Consiglio federale ]
L'88% dell'energia elettrica e il 40% dell'energia termica consumate dall'Amministrazione federale, dal Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS), dal settore dei Politecnici federali come pure dalle aziende parastatali quali Posta, Ferrovie federali svizzere, Skyguide e Swisscom provengono da fonti rinnovabili. Il 10% dell'energia elettrica rinnovabile e il 70% del calore sono prodotti autonomamente. Il rapporto sull'analisi consolidata del potenziale delle energie rinnovabili e del recupero del calore residuo («Konsolidierte Potenzialanalyse erneuerbare Energien und Abwärmenutzung»), edito dal gruppo «La Confederazione: energia esemplare», indica la presenza di un potenziale ben maggiore. Il Consiglio federale ha preso atto del rapporto durante la sua seduta del 21 dicembre.

20.12.2016   
[ Ufficio federale dell'energia ]
La Società cooperativa nazionale per l'immagazzinamento di scorie radioattive (Nagra) ha presentato oggi all'Ufficio federale dell'energia il programma di gestione delle scorie 2016. Esso documenta la procedura di smaltimento di queste ultime, dalla pianificazione fino alla chiusura dei depositi in strati geologici profondi, e contiene indicazioni sulla provenienza, il tipo e la quantità delle scorie, sulla loro attribuzione ai depositi in strati geologici profondi e sul piano finanziario.

15.12.2016   
[ Ufficio federale dell'energia ]
Swissnuclear, il gruppo specializzato in energia nucleare dell'associazione swisselectric, ha presentato alla Commissione amministrativa del Fondo di disattivazione e del Fondo di smaltimento per gli impianti nucleari (STENFO) lo studio sui costi 2016. Nei prossimi mesi esso sarà esaminato dall'Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFSN) e da esperti indipendenti. Sulla base di tale studio, la Commissione amministrativa dei fondi ha fissato i contributi provvisori che gli esercenti saranno tenuti a versare nel periodo di tassazione 2017 - 2021.

14.12.2016   
[ Ufficio federale dell'energia ]
L'Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFSN) raccomanda di sottoporre a ulteriori analisi, nella terza tappa della procedura di selezione dei siti per i depositi in strati geologici profondi per scorie radioattive, le tre aree di ubicazione Giura est, Lägern nord e Zurigo nordest. È questo il principale risultato delle valutazioni effettuate dall'IFSN, a partire dal gennaio 2015, sulla documentazione presentata dalla Società cooperativa nazionale per l'immagazzinamento di scorie radioattive (Nagra). L'IFSN ha ora terminato l'esame e stilerà la perizia dettagliata entro la primavera del 2017.

12.12.2016   
[ Ufficio federale dell'energia ]
Il Consiglio federale ha nominato tre nuovi membri della Commissione federale per la ricerca energetica (CORE). È stato eletto nuovo Presidente e membro della CORE il Dr. Martin Andreas Naef, Department Head Automation ABB. Saranno inoltre nuovi membri anche Andreas Rothen, CEO act Cleantech Agentur, come pure la Dr. Nadia Anna Nibbio, Responsable Distribution Electricité SIG (Services Industriels de Genève). Gli eletti entreranno in carica il 1° gennaio 2017 per il resto del periodo amministrativo 2016?2019.

09.12.2016   
[ Il Consiglio federale ]
Il 9 dicembre 2016 il Consiglio federale ha approvato le modifiche degli statuti della società nazionale di rete Swissgrid. Le modifiche comprendono un adeguamento della valutazione dei conferimenti in natura effettuati per l'inizio del 2016.

09.12.2016   
[ Il Consiglio federale ]
Il 9 dicembre 2016 il Consiglio federale ha approvato il rapporto sulla ricerca e l'innovazione nel campo del fotovoltaico in Svizzera e sugli sviluppi attuali e le misure d'incentivazione della Confederazione (Photovoltaikforschung und -innovation in der Schweiz - aktuelle Entwicklungen und Fördermassnahmen des Bundes). Il Governo è dell'opinione che il nostro Paese disponga di un'elevata competenza nel settore del fotovoltaico, sia per quanto riguarda la ricerca che l'industria. Il rapporto adempie il postulato 10.3080 «Ricerca nel campo del fotovoltaico. Rafforzamento e coordinamento con il fabbisogno dell'industria» del 10 marzo 2010, presentato dall'allora consigliere nazionale Max Chopard-Acklin.

05.12.2016   
[ Ufficio federale dell'energia ]
Nel 2015 la quota di mercato delle lampade LED, caratterizzate da un'elevata efficienza energetica e da una lunga durata, ha raggiunto il 19 per cento (2014: 11%). L'aumento è da ricondurre all'offerta in aumento e a prezzi sempre più convenienti. Le lampade a incandescenza alogene meno efficienti continuano ad essere le più diffuse, sebbene abbiano perso quote di mercato rispetto all'anno precedente (2015: quota di mercato 48%, 2014: 55%). È quanto emerge da un'analisi del mercato svizzero dell'illuminazione 2015, commissionata dall'Ufficio federale dell'energia.

02.12.2016   
[ Segreteria generale DATEC ]
La Svizzera prenderà parte alla seconda conferenza ministeriale dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA) sul tema della sicurezza nucleare esterna, che si svolgerà dal 5 al 9 dicembre 2016 a Vienna. La conferenza si propone di definire e rafforzare il ruolo futuro dell'AIEA in questo settore. La delegazione svizzera sarà diretta dalla Consigliera federale Doris Leuthard.



Ritorna alla pagina Comunicati stampa
Ultima modifica: 01.01.2016


Fine zona contenuto




http://www.bfe.admin.ch/energie/00588/00589/06504/index.html?lang=it