Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Il Consiglio federale pone in vigore dal 1° gennaio 2018 la nuova legge sull'energia

Berna, 02.11.2017 - Nella sua seduta del 1° novembre 2017, il Consiglio federale ha posto in vigore dal 1° gennaio 2018 la revisione totale della legge sull'energia, approvata dal Popolo svizzero nella votazione sul referendum del 21 maggio 2017. Al contempo, ha preso atto degli esiti della consultazione in merito alle revisioni delle relative ordinanze e ha approvato queste ultime. Le tre nuove ordinanze e le sei revisioni di ordinanze entrano in vigore contemporaneamente alla legge.

Il 30 settembre 2016 il Parlamento ha adottato la revisione totale della legge sull'energia e gli adeguamenti di altre undici leggi federali, quale primo passo di attuazione della Strategia energetica 2050. La nuova legislazione ha lo scopo di ridurre il consumo di energia, aumentare l'efficienza energetica e sfruttare il potenziale delle nuove energie rinnovabili, come quella solare, eolica, geotermica e da biomassa. Inoltre i grandi impianti idroelettrici riceveranno temporaneamente un sostegno e verrà vietata la costruzione di nuove centrali nucleari.

Nuove deduzioni fiscali solo dal 2020

La revisione totale della legge sull'energia e le revisioni parziali delle altre leggi federali entrano in vigore il 1° gennaio 2018. Un'eccezione è costituita dalla revisione della legge federale sull'imposta federale diretta, che entrerà in vigore solo il 1° gennaio 2020. Ciò riguarda l'introduzione della deducibilità fiscale dei costi di demolizione di un vecchio edificio in vista della costruzione di un nuovo immobile e la possibilità di ripartire su più periodi fiscali i costi per gli investimenti in misure energetiche e dei costi di demolizione. Attualmente il Dipartimento federale delle finanze sta effettuando la consultazione sulla revisione totale dell'ordinanza sui costi di immobili, che concretizza le disposizioni di carattere fiscale nel settore degli edifici. Nei prossimi due anni, anche i Cantoni adegueranno le loro legislazioni fiscali, in modo tale che dal 2020 le novità acquisteranno efficacia contemporaneamente per l'imposta federale diretta e per le imposte cantonali e comunali.

Ordinanze nuove e modificate

Le modifiche a livello di legge rendono necessari anche adattamenti a livello di ordinanza. A tale scopo, dal 1° febbraio all'8 maggio 2017 si è svolta una procedura di consultazione.

Gli adeguamenti riguardano le seguenti ordinanze: l'ordinanza sull'energia subisce una revisione totale e viene suddivisa in tre ordinanze separate (ordinanza sull'energia, ordinanza sulla promozione dell'energia, ordinanza sull'efficienza energetica). Anche l'ordinanza sulla garanzia di origine subisce una revisione totale. Sono sottoposte a una revisione parziale l'ordinanza sull'energia nucleare, l'ordinanza sull'approvvigionamento elettrico, l'ordinanza sul CO2, l'ordinanza sugli emolumenti e sulle tasse di vigilanza nel settore dell'energia e l'ordinanza sulla geologia nazionale. Informazioni sulle principali novità sono contenute nella scheda informativa allegata al presente comunicato stampa.

Esito della procedura di consultazione

Nel quadro della procedura di consultazione sono pervenuti complessivamente 317 pareri su oltre 1000 singoli punti. Il rapporto sugli esiti e i singoli pareri sono disponibili in Internet (cfr. link).

I testi delle ordinanze modificate (versioni provvisorie) e i commenti sono consultabili all'indirizzo www.energiestrategie2050.ch.

Per ulteriori informazioni:

Marianne Zünd, responsabile comunicazione UFE,
Tel. +41 58 462 56 75, marianne.zuend@bfe.admin.ch

Editore:

Il Consiglio federale
Internet: https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html
Segreteria generale DATEC
Internet: https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html
Ufficio federale dell'energia
Internet: http://www.bfe.admin.ch


http://www.bfe.admin.ch/energie/00588/00589/00644/index.html?lang=it