Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Perizia dell'IFSN sul progetto di disattivazione della centrale nucleare di Mühleberg

Berna, 12.09.2017 - Negli ultimi mesi, l'Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFSN) ha esaminato in modo approfondito la documentazione della BKW Energie AG (BKW) relativa al progetto di disattivazione della centrale nucleare di Mühleberg. Nella risultante perizia, l'IFSN afferma che i lavori di disattivazione sono stati pianificati in modo chiaro e trasparente e che le funzioni di sicurezza fondamentali potranno essere soddisfatte. Ai fini di un'attuazione ordinata della disattivazione di Mühleberg, l'IFSN propone 35 disposizioni accessorie che il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC) dovrà integrare nella decisione di disattivazione che emanerà. Nel suo parere, la Commissione per la sicurezza nucleare (CSN) constata che l'IFSN ha esaminato nel dettaglio la documentazione concernente il progetto. A suo avviso, sarebbero soprattutto le analisi che l'Ispettorato ha effettuato relativamente all'attuazione delle disposizioni accessorie a far emergere che la pianificazione e l'attuazione dei lavori di disattivazione garantiscono la sicurezza. Secondo l'IFSN e la CSN, il progetto di disattivazione della BKW, tenute in considerazione le disposizioni accessorie, soddisfa tutte le premesse necessarie per l'emanazione della decisione di disattivazione.

L'IFSN sostiene che, nel suo progetto di disattivazione, la BKW ha esposto in modo chiaro e trasparente che durante i lavori di disattivazione:

  • le funzioni di sicurezza fondamentali per garantire la sicurezza nucleare potranno essere soddisfatte;
  • i requisiti in materia di protezione degli impianti nucleari potranno essere soddisfatti;
  • i lavori di smantellamento non avranno nessuna incidenza negativa sulla sicurezza e sulla protezione dell'impianto;
  • il personale, la popolazione e l'ambiente circostante potranno essere protetti dalle radiazioni ionizzanti;
  • sarà a disposizione un numero sufficiente di collaboratori qualificati organizzati in modo adeguato;
  • le scorie radioattive potranno essere condotte, in uno stato idoneo, al sito di stoccaggio definitivo.

Ai fini di un'attuazione ordinata della disattivazione di Mühleberg, l'IFSN propone 35 disposizioni accessorie da integrare nella decisione di disattivazione. Tali disposizioni riguardano in particolare la suddivisione della disattivazione in tre fasi nonché diversi obblighi di nullaosta. Secondo l'IFSN e la CSN, il progetto di disattivazione della BKW, tenute in considerazione le disposizioni accessorie, soddisfa tutte le premesse necessarie per l'emanazione della decisione di disattivazione.

La CSN sostiene le disposizioni accessorie proposte dall'IFSN. Per quanto riguarda il potenziale di pericolo, la CSN fa notare che, dopo la definitiva interruzione dell'esercizio produttivo e nelle fasi di disattivazione 1 e 2, l'inventario del grado di attività delle scorie presso la sede calerà di vari ordini di grandezza fino a raggiungere un livello non preoccupante dal punto di vista radiologico. La CSN incoraggia a sfruttare la disattivazione della centrale nucleare di Mühleberg per vari lavori di ricerca nel campo della sicurezza tecnica.

La decisione di disattivazione verrà elaborata dall'Ufficio federale dell'energia (UFE) nei prossimi mesi e, secondo il calendario attualmente previsto, sarà emanata dal DATEC a metà 2018.

La centrale nucleare di Mühleberg è situata a circa 14 km a ovest del centro della città di Berna, sul suolo del Comune di Mühleberg (Cantone di Berna). Si tratta di un reattore ad acqua bollente con una potenza di 373 MW, in funzione dal 1972. Nell'ottobre 2013 la BKW Energie AG ha deciso di sospendere definitivamente la produzione di elettricità presso la centrale nucleare di Mühleberg alla fine del 2019 e, successivamente, di disattivare l'impianto. Il 18 dicembre 2015 la BKW Energie AG ha inoltrato il relativo progetto di disattivazione all'UFE. La documentazione del progetto è stata esposta pubblicamente dal 4 aprile 2016 al 3 maggio 2016 e sono pervenute 8 opposizioni.

Per ulteriori informazioni:

Marianne Zünd, Responsabile Comunicazione UFE
tel. 058 462 56 75, 079 763 86 11, marianne.zuend@bfe.admin.ch

Editore:

Ufficio federale dell'energia
Internet: http://www.bfe.admin.ch


http://www.bfe.admin.ch/energie/00588/00589/00644/index.html?lang=it