Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Importante contributo dei Cantoni al raggiungimento degli obiettivi di politica energetica e climatica

Berna, 08.09.2017 - Con i loro programmi di promozione in campo energetico, i Cantoni contribuiscono in modo determinante all'aumento dell'efficienza energetica e quindi al raggiungimento degli obiettivi di politica energetica e di riduzione del CO2 della Confederazione. È quanto emerge da uno studio sugli effetti dei programmi di promozione cantonali in campo energetico nel 2016.

Nel 2016, 25 Cantoni (tutti tranne il Cantone SH) hanno contribuito a misure di promozione dell'efficienza energetica negli edifici, delle energie rinnovabili, del recupero del calore residuo e della domotica. Dallo studio «Wirkungsanalyse kantonaler Förderprogramme» (analisi dell'efficacia dei programmi di promozione cantonali) emergono, come negli anni precedenti, un'efficacia elevata e ottimi risultati.

  • Nell'anno in esame, il 2016, i Cantoni hanno erogato 93 milioni di franchi nel quadro dei propri programmi di promozione (inclusi i contributi globali della Confederazione). Nel 2015 tale somma ammontava a 103 milioni di franchi.
  • L'effetto energetico è stato pari a 8000 milioni di chilowattora (kWh) riferito a tutta la durata di attuazione delle misure (2015: circa 8800 milioni di kWh).
  • La riduzione delle emissioni di CO2 riferita a tutta la durata di attuazione delle misure, è stata di 1,45 milioni di tonnellate (2015: 1,62 milioni di tonnellate di CO2).
  • Per ogni franco di contributo destinato a misure dirette, si è verificato un aumento dell'effetto energetico e di quello di riduzione del CO2 rispetto all'anno precedente (2015: 97 kWh/CHF; 18,0 kg CO2/CHF; 2016: 101 kWh/CHF; 18,2 kg CO2/CHF).
  • Sono stati effettuati investimenti pari a 304 milioni di franchi in ambito energetico (2015: 356 milioni di franchi).
  • L'effetto sull'occupazione è stato di 2770 anni-persona (2015: 2810 anni-persona).
  • Una quota importante dei mezzi destinati alla promozione diretta è stata impiegata per gli edifici MINERGIE, le pompe di calore, i collettori solari, i riscaldamenti a legna automatici come pure il risanamento totale di edifici.

Prospettive: adeguamento metodologico in merito alla determinazione degli effetti a decorrere dall'anno in esame 2017
Dall'anno in esame 2017, il resoconto relativo ai programmi di promozione cantonali verrà effettuato sulla base del modello d'incentivazione armonizzato (ModIncArm) dei Cantoni 2015. Rispetto al ModIncArm 2009, in uso dal 2010, la novità è costituita dal fatto che, nel determinare l'effetto energetico e quello di riduzione del CO2, l'inserimento coerente degli effetti collaterali e dello sviluppo autonomo riguardo alla sostituzione dei riscaldamenti a nafta comporteranno, tra l'altro, la riduzione del comprovato effetto incentivante. Da un lato, tali adeguamenti metodologici vengono effettuati in quanto negli ultimi cinque-dieci anni è cambiato il contesto economico e politico nel settore degli edifici (introduzione e aumento della tassa sul CO2, ampliamento del Programma edifici, attuazione a livello cantonale del Modello di prescrizioni energetiche dei Cantoni 2008 (MoPEC), dibattiti sulla Strategia energetica 2050, misure di SvizzeraEnergia, impatto su larga scala di Minergie). D'altro canto, grazie alle indagini ricorrenti sul Programma edifici, per la prima volta sono disponibili le basi per permettere valutazioni quantitative di massima sugli effetti collaterali.

Rapporti pubblicati in data odierna dall'Ufficio federale dell'energia e dalla Conferenza dei direttori cantonali dell'energia (disponibili solo in tedesco e in francese):

Globalbeiträge an die Kantone nach Art. 15 EnG: Wirkungsanalyse kantonaler Förderprogramme - Ergebnisse der Erhebung 2016
INFRAS, Zurigo: Donald Sigrist, Stefan Kessler;
Distribuzione: UFE, 3003 Berna, tel. 058 462 56 53, bellinda.tria@bfe.admin.ch

Stand der Energiepolitik in den Kantonen 2017
BFE, Sezione Edifici, Berna;
Distribuzione: UFE, 3003 Berna, tel. 058 462 56 53, bellinda.tria@bfe.admin.ch

Il rapporto contiene informazioni sull'attuale politica energetica dei Cantoni e sulle loro attività nei settori strategia, legislazione, misure indirette e volontarie, nonché promozione.

Per ulteriori informazioni:

Hansruedi Kunz, Presidente della Conferenza dei direttori dei servizi cantonali dell'energia, Amt für Abfall, Wasser, Energie und Luft AWEL, Cantone ZH, tel. 043 259 42 72
Thomas Jud, Sezione Poteri pubblici ed edilizia, UFE, tel. 058 462 56 61

Chi volesse informarsi circa le misure di promozione per l'impiego dell'energia e del calore residuo oppure intendesse chiedere aiuti finanziari, è pregato di rivolgersi direttamente al Servizio dell'energia del Cantone di domicilio. Per ulteriori informazioni si rimanda ai seguenti siti Internet: www.ilprogrammaedifici.ch, www.endk.ch o www.svizzeraenergia.ch/sovvenzioni.

Editore:

Ufficio federale dell'energia
Internet: http://www.bfe.admin.ch


http://www.bfe.admin.ch/energie/00588/00589/00644/index.html?lang=it