Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Primi esiti della valutazione della partecipazione regionale

Berna, 23.09.2016 - Nel quadro del programma di ricerca "Scorie radioattive", la partecipazione regionale nell'ambito della procedura di selezione dei siti per depositi in strati geologici profondi è attualmente oggetto di uno studio di dottorato presso l'istituto di scienze politiche dell'Università di Berna. Scopo dello studio è un'osservazione esterna di carattere scientifico della partecipazione regionale, che consenta di formulare raccomandazioni di intervento. I primi risultati della dissertazione sono ora disponibili. Si tratta dei criteri di valutazione e di un primo rapporto intermedio.

Nell'autunno 2014 è iniziato un lavoro di dissertazione presso la cattedra di politica svizzera dell'Università di Berna. Scopo del dottorato è seguire e valutare dall'esterno la partecipazione regionale nell'ambito del Piano settoriale depositi in strati geologici profondi. Dopo due anni di analisi sono ora disponibili i criteri di valutazione e il primo rapporto intermedio.

Oggetto del progetto di ricerca "Partizipative Entsorgungspolitik" (politica di smaltimento su base partecipativa) è l'analisi della procedura di partecipazione regionale nell'ambito del Piano settoriale depositi in strati geologici profondi. Chiarire se la partecipazione regionale soddisfi i requisiti più frequentemente applicati nella letteratura scientifica presuppone innanzitutto una definizione sistematica di criteri di valutazione generalmente validi e riconosciuti per la partecipazione regionale. L'obiettivo della prima parte del progetto di ricerca è stato quindi la formulazione di criteri di valutazione da applicare per l'analisi della partecipazione regionale. Questi criteri sono costituiti da un set di regole procedurali normative e di analisi funzionale. I 14 criteri di valutazione sono stati suddivisi in quattro gruppi "caratteristiche del processo", "partecipanti", "informazioni/risorse" e "effetti".

In base ai 14 criteri di valutazione, il rapporto intermedio valuta la partecipazione regionale a partire dall'istituzione delle Conferenze regionali nelle sei regioni di ubicazione negli anni 2011 e 2012 fino alla proposta 2X2 della Nagra del gennaio 2015. Facendo riferimento agli esiti della valutazione il rapporto formula le prime raccomandazioni di intervento all'attenzione dell'Ufficio federale dell'energia, l'organo responsabile della procedura, ai fini dell'ulteriore sviluppo del processo partecipativo. L'intento è quello di migliorare la comprensione generale delle informazioni, lo scambio intraregionale, la composizione degli organi e l'equilibrio delle competenze tecniche dei partecipanti.

Per ulteriori informazioni:

Marianne Zünd, Capo Divisione Media e politica UFE
tel. 058 462 56 75, 079 763 86 11, marianne.zuend@bfe.admin.ch

Editore:

Ufficio federale dell'energia
Internet: http://www.bfe.admin.ch


http://www.bfe.admin.ch/energie/00588/00589/00644/index.html?lang=it