Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Siti per i depositi in strati geologici profondi: la Nagra presenterà la documentazione supplementare entro metà 2016

Berna, 16.12.2015 - La Società cooperativa nazionale per l'immagazzinamento di scorie radioattive (Nagra) intende presentare entro la metà del 2016 la documentazione supplementare richiesta dall'Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFSN) in merito alla fattibilità di un deposito in strati geologici profondi dal punto di vista della tecnica di costruzione. L'IFSN concluderà l'esame dettagliato dei rapporti e delle analisi della Nagra entro la primavera del 2017. Sulla base di tutti i risultati il Consiglio federale, presumibilmente entro la fine del 2018, deciderà se approvare le aree di ubicazione proposte dalla Nagra.

Nel gennaio 2015 la Nagra aveva presentato un'ampia documentazione tecnico-scientifica a fondamento della sua proposta di esaminare in maniera approfondita le aree di ubicazione Giura est e Zurigo nord-est nella terza tappa della procedura di selezione dei siti per i depositi in strati geologici profondi per lo smaltimento delle scorie radioattive. Con la documentazione supplementare, la Nagra risponde alla richiesta, formulata dall'IFSN nel settembre 2015, di presentare ulteriori analisi in merito all'indicatore «Profondità in relazione alla fattibilità dal punto di vista della tecnica di costruzione» (che definisce la profondità massima del deposito).

Dopo la presentazione della documentazione supplementare, l'IFSN porterà a termine entro la primavera del 2017 l'esame dettagliato della documentazione, in corso dal gennaio 2015, e presenterà la propria perizia. Successivamente, la Commissione per la sicurezza nucleare (CSN) e il Comitato dei Cantoni (AdK) emetteranno i propri pareri. I pareri, in parte provvisori, di cinque delle sei regioni di ubicazione sono già disponibili.

Alla fine del 2017 tutti i rapporti, le perizie e i pareri saranno oggetto di una consultazione pubblica della durata di tre mesi. Alla luce di tutti i fatti rilevanti, il Consiglio federale, presumibilmente entro la fine del 2018, deciderà in merito ai siti proposti dalla Nagra e alla conclusione della seconda tappa della procedura di selezione.

Per ulteriori informazioni:

Marianne Zünd, Capo Media e politica UFE, tel. 058 462 56 75 / 079 763 86 11

Editore:

Ufficio federale dell'energia
Internet: http://www.bfe.admin.ch


http://www.bfe.admin.ch/energie/00588/00589/00644/index.html?lang=it