Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Sorveglianza del mercato 2011 - Un prodotto elettrotecnico su sei presenta dei difetti

Berna, 16.04.2012 - Secondo il rapporto dell'Ispettorato federale degli impianti a corrente forte ESTI relativo alla sorveglianza del mercato 2011 il 17% dei prodotti elettrotecnici controllati presenta dei difetti. Il rilevamento è stato effettuato dall'ESTI mediante controlli a campione in tutta la Svizzera.

L'ESTI controlla annualmente la conformità ai requisiti legali e alle esigenze in materia di sicurezza di circa 1'500 prodotti a bassa tensione. Il controllo del mercato viene effettuato mediante controlli a campione presso i grandi distributori e alle fiere. L'ESTI controlla inoltre la pubblicità dei prodotti elettrotecnici e i portali di vendita su internet. 209 controlli sono stati effettuati in seguito a segnalazioni di privati e di concorrenti.

La gamma dei prodotti di consumo controllati comprende elettrodomestici, apparecchi per l'illuminazione, apparecchi per l'informatica e l'ufficio, apparecchi e utensili per chi esegue lavori artigianali in casa. Vengono inoltre controllati il materiale d'installazione, i componenti elettrotecnici come pure i sistemi per l'industria e l'artigianato.

Spesso i distributori di prodotti elettrici non sono consapevoli del fatto che al momento della vendita i loro prodotti devono obbligatoriamente soddisfare i requisiti dell'ordinanza sui prodotti elettrici a bassa tensione (OPBT) e che in particolare deve essere fornita la prova della loro sicurezza. Nel caso in cui un difetto costituisce un rischio per l'utilizzazione di un prodotto, l'ESTI emana un divieto di vendita.

Nel 2011 il 17% (2010: 14%) dei prodotti controllati presentava dei difetti. Tali difetti comprendevano da un lato prove incomplete della sicurezza e dall'altro difetti concreti in materia di sicurezza.

Susseguentemente sono stati emanati 52 divieti di vendita rispettivamente cessazioni di vendita. Ciò riguardava tubi a LED non protetti da ogni lato dal contatto, adattatori per viaggi internazionali, spine/prolunghe, apparecchi per l'informatica, prodotti per la casa e l'artigianato, e sempre più spesso prodotti laser inammissibili. Con la decisione generale del 2 maggio 2011 l'ESTI ha vietato l'immissione sul mercato di puntatori laser pericolosi. Inoltre, in 10 casi i distributori stessi hanno ritirato dal mercato i loro prodotti in virtù della nuova legge federale sulla sicurezza dei prodotti (LSPro) e ne hanno informato l'ESTI.

Al momento dell'acquisto di apparecchi elettrotecnici, i consumatori devono puntare su fornitori affidabili con un servizio clienti competente, e prestare attenzione al fatto che le istruzioni per l'uso siano leggibili e che sul prodotto sia apposto il marchio di omologazione. I marchi di omologazione svizzeri sono il contrassegno di sicurezza dell'ESTI e il contrassegno di conformità ASE di Electrosuisse.

Per ulteriori informazioni:

Ispettorato federale degli impianti a corrente forte ESTI
Sorveglianza di mercato
Luppmenstrasse 1
8320 Fehraltorf
Informazioni: n. tel. 044 956 13 72, Iris Zanetti
mub.bs.info@esti.ch
www.esti.admin.ch

Editore:

Ufficio federale dell'energia
Internet: http://www.bfe.admin.ch


http://www.bfe.admin.ch/energie/00588/00589/00644/index.html?lang=it