Ufficio federale dell’energia UFE

Inizio selezione lingua

Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Il Consiglio federale respinge l'iniziativa cleantech

Berna, 25.01.2012 - L'iniziativa popolare "Nuovi posti di lavoro grazie alle energie rinnovabili (Iniziativa cleantech)", depositata nell'autunno dello scorso anno, intende obbligare Confederazione, Cantoni ed economia a garantire il futuro approvvigionamento energetico svizzero con il solo ricorso alle energie rinnovabili.

Il Consiglio federale è dell'avviso che la sua proposta per una strategia energetica 2050, che porrà in consultazione nell'estate del 2012 e sottoporrà alle Camere nella primavera del 2013, tenga conto ampiamente degli obiettivi dell'iniziativa e garantisca un approvvigionamento energetico sicuro, rinnovabile e incentrato sulle future esigenze. Inoltre le scadenze fisse stabilite per la trattazione dell'iniziativa non permettono al Governo di presentare in tempo un controprogetto improntato alla strategia energetica. Pertanto il Consiglio federale raccomanda di respingere l'iniziativa cleantech senza controprogetto diretto e indiretto e incarica il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni di preparare un messaggio in tale ambito entro giugno 2012.

Per ulteriori informazioni:

Marianne Zünd, portavoce UFE, Tel. 031 322 56 75, marianne.zuend@bfe.admin.ch

Editore:

Il Consiglio federale
Internet: http://www.admin.ch/br/index.html?lang=it
Segreteria generale DATEC
Internet: http://www.uvek.admin.ch/index.html?lang=it
Ufficio federale dell'energia
Internet: http://www.bfe.admin.ch



Ufficio federale dell’energia UFE
Formulario di contatto | Basi legali
http://www.bfe.admin.ch/energie/00588/00589/00644/index.html?lang=it