Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Consumo di elettricità record in Svizzera

Berna, 15.04.2009 - Nel 2008, il consumo di elettricità in Svizzera è aumentato del 2,3% raggiungendo un nuovo valore record di 58,7 miliardi di chilowattora (kWh). Le centrali elettriche nazionali hanno prodotto 67,0 miliardi di kWh, ovvero l'1,6% in più di elettricità rispetto al 2007. Soltanto nel 2001 si era registrata una produzione più elevata del 2008. L'eccedenza di esportazione è scesa lo scorso anno a 1,1 (2007: 2,1) miliardi di chilowattora.

Nel 2008, il consumo di elettricità in Svizzera (consumo finale = consumo nazionale dedotte le perdite ascrivibili alla trasmissione e alla distribuzione) è aumentato del 2,3%, raggiungendo quota 58,7 miliardi di chilowattora (2007: 57,4 miliardi di chilowattora). Il consumo di elettricità è cresciuto nel primo semestre 2008 del 4,1% e soprattutto nel secondo trimestre (+ 5,1%) ha superato chiaramente il valore registrato nel 2007 nello stesso periodo. Nel secondo semestre, con un + 0,4%, l'incremento dei consumi è stato di poco superiore al valore dell'anno precedente. Il notevole incremento del consumo di elettricità ha fatto sì che nei due trimestri invernali (1° e 4° trimestre) le importazioni di energia elettrica dall'estero sono state superiori rispetto ai corrispondenti periodi del 2007. Nei due trimestri estivi (2° e 3° trimestre) del 2008 le esportazioni sono state inferiori rispetto al 2007.

L'aumento del consumo di elettricità nel 2008 è stato determinato dall'andamento generale dell'economia (prodotto interno lordo PIL: + 1,6%) e dalle giornate più fredde (gradi giorno: + 7,9%). L'evoluzione di entrambi i fattori nel 2008 è stata simile alla domanda di corrente elettrica: nel primo semestre il PIL è aumentato del 2,9% (fonte: Segreteria di Stato dell'economia, SECO) e il numero dei gradi giorno del 18,5% rispetto al 2007. Nel secondo semestre, il PIL ha fatto registrare + 0,4%  mentre i gradi giorno sono diminuiti rispetto al 2007 del 3,1%. Nell'ultimo trimestre del 2008, la domanda di elettricità segnava - 0,7%, il PIL -0,6%, il numero di gradi giorno - 6,3% rispetto ai rispettivi valori dell'anno precedente.

Al maggior consumo di elettricità ha contribuito anche l'incremento della popolazione media in Svizzera, che nel 2008 è aumentata di 91'800 unità, ovvero dell'1,2% (fonte: Ufficio federale di statistica, UST). Occorre anche tener presente che il 2008 è stato un anno bisestile. Il giorno aggiuntivo ha fatto segnare un incremento del consumo di elettricità dello 0,3%.

Produzione: valori superiori alla media per l'energia idroelettrica

Nel 2008, la produzione di elettricità (produzione nazionale senza detrazione del consumo delle pompe di accumulazione) del parco delle centrali elettriche svizzere è aumentata dell'1,6%, attestandosi a 67,0 miliardi di kWh (2007: 65,9 miliardi di kWh). Dopo il 2001, anno record, si tratta del secondo risultato più elevato sinora registrato. In tutti i trimestri del 2008, la produzione nazionale si è attestata a livelli superiori rispetto ai corrispondenti periodi del 2007. A seconda del periodo considerato, l'aumento è oscillato tra lo 0,1 e il 3,8%.

Gli impianti idroelettrici, operando in condizioni più favorevoli rispetto alla media, hanno prodotto il 3,3% di energia elettrica in più rispetto al 2007. Gli impianti ad acqua fluente hanno prodotto lo 0,8% di elettricità in più, quelli ad accumulo il 5,3% in più. A seconda del trimestre, l'incremento della produzione delle centrali idroelettriche ha segnato valori compresi tra lo 0,1% e il 5,5%. Nei due trimestri invernali (1° e 4° trimestre) la produzione delle centrali idroelettriche è aumenta rispetto ai due trimestri estivi (2° e 3° trimestre; + 5,3%), ma solo in misura molto modesta (+ 0,2%).

La produzione di elettricità delle centrali nucleari svizzere è scesa dello 0,8%, raggiungendo 26,1 miliardi di kWh (2007: 26,3 miliardi di kWh), terzo livello record mai registrato. Un nuovo record di produzione è stato registrato dalla centrale di Mühleberg. Il grado di disponibilità delle cinque centrali nucleari svizzere è stato del 92,7% (2007: 93,7%).

La provenienza dell'energia elettrica prodotta in Svizzera nel 2008 è stata la seguente: 56,1% centrali idroelettriche, 39,0% centrali nucleari e 4,9% impianti termici convenzionali e altri impianti.

Eccedenza delle esportazioni nel 2008

Per cinque mesi, nel 2008, la produzione nazionale di elettricità ha superato il fabbisogno interno (consumo nazionale). Sull'arco dell'anno sono state effettuate importazioni per 50,3 miliardi di kWh ed esportazioni per 51,4 miliardi di kWh; si è dunque registrata un'eccedenza di 1,1 miliardi di kWh (2007: 2,1 miliardi di kWh). Nel primo e nell'ultimo trimestre, il saldo delle importazioni dall'estero è stato di 4,5 miliardi di kWh (2007: 4,0 miliardi di kWh). Nel secondo e nel terzo trimestre, si è registrata un'eccedenza delle esportazioni pari a 5,6 miliardi di kWh (2007: 6,1 miliardi di kWh).

Per ulteriori informazioni:

Marianne Zünd, Responsabile Comunicazione UFE, tel. 031 322 56 75 / 079 763 86 11

Editore:

Ufficio federale dell'energia
Internet: http://www.bfe.admin.ch


http://www.bfe.admin.ch/energie/00588/00589/00644/index.html?lang=it